Diberdayakan oleh Blogger.

Popular Posts Today

Samsung: Galaxy Note Edge è solo un concept in edizione limitata

Written By komlim puldel on Rabu, 24 September 2014 | 23.15

Galaxy Note Edge è stato uno dei dispositivi più innovativi dello scorso IFA. Caratterizzato da un display che curva lungo la parte destra, lo smartphone è stato annunciato da Samsung con particolare enfasi. Si tratta di una sorta di spin-off di Galaxy Note 4, da cui riprende gran parte della caratteristiche tecniche. Note Edge sarà purtroppo un dispositivo decisamente raro, e questo non sorprende.

Samsung Galaxy Note Edge

A confermarlo è proprio Samsung, che ha specificato durante una conferenza per la stampa che lo smartphone sarà disponibile in ottobre in Sud Corea, ma non sarà prodotto in grandi volumi. Entro la fine dell'anno ne verranno distribuite circa 1 milione di unità sul mercato coreano, e verranno raggiunti gli altri mercati con date di rilascio differenti per ogni paese, probabilmente non prima del 2015. È inoltre possibile che Note Edge avrà un costo superiore rispetto al modello tradizionale.

La particolarità di Galaxy Note Edge risiede soprattutto nel display, che non si sviluppa esclusivamente lungo la sua superficie frontale, ma anche lungo un lato del dispositivo. In questo modo si ha un rapido accesso alle notifiche, alle app utilizzate di frequente, alle sveglie e ad alcune funzionalità accessorie, tutto attraverso gesture, anche quando un'eventuale cover copre la parte frontale del display. Gli utenti possono, ad esempio, visualizzare le notifiche attraverso la parte laterale dello schermo anche durante la visione di un contenuto audio-video, senza dover essere costretti a fermare la riproduzione.

Samsung ha usato le parole "limited edition concept" per il nuovo phablet da 5,6", specificando che il dispositivo ha tecnologie particolari che richiedono processi produttivi complicati. Le informazioni rilasciate da Samsung confermano le prime stime secondo cui Hyundai Securities dichiarava che la società avrebbe distribuito 1 milione di Note Edge e 11 milioni di Galaxy Note 4 entro la fine del 2014.

Potete trovare maggiori informazioni su Samsung Galaxy Note Edge in questa pagina.


23.15 | 0 komentar | Read More

PES 2015 demo disponibile

La demo di PES 2015 per PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3 e Xbox 360 è disponibile per il download su PSN e Xbox Live. Al momento, invece, non sembra prevista la versione PC della demo.

PES 2015 si è aggiudicato il premio come miglior gioco sportivo all'ultimo GamesCom, il noto evento consumer dedicato al mondo dei videogiochi.

Ricordiamo, infine, che la versione definitiva di PES 2015 sarà disponibile in tutta Europa per PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3, Xbox 360 e Windows PC il 13 Novembre 2014.


23.15 | 0 komentar | Read More

Nexus 6, Nexus 9 e Android L: date di rilascio sempre più vicine

Secondo quanto apprendiamo da Android Authority che cita le classiche "fonti affidabili", HTC Nexus 9 potrebbe essere svelato il 15 o il 16 ottobre, insieme ad un nuovo smartphone e ad una "nuova iniziativa software". Le recenti indiscrezioni confermano quanto noto fino ad oggi, tuttavia restiamo ancora in attesa di un annuncio ufficiale da parte delle società coinvolte.

Nonostante il nuovo hardware, Android L (che potrebbe essere l'iniziativa software di cui si parla) potrebbe non vedere la luce prima dei primi giorni di novembre. La data di rilascio per la prossima major release del sistema operativo è fissata al momento al giorno 1 ma non sappiamo ancora se i nuovi dispositivi verranno lanciati commercialmente in questa data, o se verranno aggiornati solamente in un secondo momento al nuovo L.

Per quanto riguarda lo smartphone, Google potrebbe aver scelto un nome diverso da Nexus 6 per via di alcune dispute legali con l'autore Philip K. Dick. Il nuovo nome sarebbe troppo simile a quello degli androidi del romanzo "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?", lo stesso da cui è stato poi tratto il film Blade Runner. Il dispositivo dovrebbe essere prodotto da Motorola, ma mancano ad oggi informazioni ufficiali sull'argomento.

Android Authority è "piuttosto certa" dell'affidabilità delle informazioni ricevute, tuttavia specifica che le date potrebbero ricevere leggere variazioni che non dipendono dall'attendibilità delle fonti citate. Insomma, gli ultimi mesi dell'anno saranno particolarmente vivaci sul fronte mobile: fra Moto X, Galaxy Note 4, iPhone 6 e 6 Plus, e Nexus 6 la scelta è assolutamente per tutti i gusti.


23.15 | 0 komentar | Read More

Advanced Codec per Windows 7 e 8

scheda aggiornata 2 ore fa

Noto in precedenza con il nome di Win7codecs, questo pacchetto che comprende codec audio e video specifici per l'utilizzo con sistemi operativi Windows 7. Queste le novità implementate nell'ultima versione:

- update LAV filters 60.1+ 
- update FFDshow 4529 
- update Gabest filters 4469 
- update DirectVobSub 2.41.40

23.15 | 0 komentar | Read More

Samsung sente la pressione dai nuovi iPhone e anticipa il lancio di Galaxy Note 4

Nei giorni scorsi sono state parecchie le voci riguardo ad un possibile lancio anticipato di Galaxy Note 4. Samsung vuole contrastare le vendite di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, dispositivi che hanno fatto registrare record impressionanti dopo pochi giorni dal lancio nei primi paesi. Apple ha annunciato di aver venduto oltre 10 milioni di unità nel primo week-end, doppiando il record fatto registrare precedentemente dalla società.

Samsung Galaxy Note 4

È la stessa Samsung a confermare che Galaxy Note 4 sarà disponibile in Corea del Sud a partire dal 26 settembre, mentre raggiungerà ulteriori 140 nazioni entro la fine del mese di ottobre, come specificato in fase di presentazione. Sulla carta Note 4 è sensibilmente superiore rispetto ad entrambe le varianti di iPhone 6, tuttavia l'esperienza d'uso dei due smartphone è sensibilmente diversa, garantendo al dispositivo della Mela risultati commerciali parecchio superiori, soprattutto in America.

Galaxy Note 4 è l'ultima evoluzione della famiglia di phablet di fascia alta di Samsung: il display resta un SuperAMOLED da 5,7" come su Note 3, ma la risoluzione è adesso di 1440x2560 pixel. "Cresce" anche la fotocamera, adesso da 16 megapixel, su cui viene introdotto anche un modulo per la stabilizzazione ottica dell'immagine. Sul fronte del design, Samsung si affida finalmente all'uso del metallo per la cornice laterale, metre sul retro rimane la classica finitura in finta pelle.

Sotto la scocca, il nuovo phablet dispone di un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 805, coadiuvato da 3GB di RAM per supportare al meglio il multi-tasking e il multi-window del dispositivo. Abbiamo parlato in maniera diffusa delle novità di Galaxy Note 4 in questa pagina, dopo la presentazione ufficiale avvenuta nei primi giorni di settembre a Berlino.

Al momento in cui scriviamo manca una data esatta per il rilascio in Italia, ma è molto probabile che il nostro paese rientri fra i 140 che vedranno il prossimo Note 4 sul mercato entro la fine di ottobre.


23.15 | 0 komentar | Read More

PowerArchiver 2013

scheda aggiornata 1 ora fa

Completa utility per la gestione di archivi di files. Gestisce tutti i formati maggiormente diffusi: ZIP, RAR, ACE, ARJ, LHA e BH SFX.

Al suo interno incorpora dei visualizzatori per le seguenti tipologie di files: TXT, RTF, BMP, WMF, EMF, JPG (JPEG), GIF e ICO.
L'interfaccia grafica è molto simile a quella utilizzata da windows 2000.

Dispone inoltre di una funzione che consente la conversione da una tipologia di archivio ad un'altra, ad esempio da archivio .ZIP a .CAB, o da CAB a LHA.

Qui di seguito le novità dell'ultima versione:
# Changes:
* Full OpenPGP support via Encryption Suite
* Encryption Suite
* PowerArchiver Cloud
* More Advanced Modern/Ribbon Interface
* RAR 5 format support
* Significantly Faster ZIP engine
* Power saving mode for ZIP engine 
* Special skin for Remote Desktop
* Improved handling of various formats
* Faster SFTP speeds
* Easier registration system with PowerArchiver Select
* Hundreds of other Improvements

23.15 | 0 komentar | Read More

I Big Data in tour per l'Italia con SAP

SAP Big Data Tour, l'evento itinerante che sta attraversando il continente Europeo per dare dimostrazione della potenzialità dei Big Data tramite esempi concreti, è arrivato in Italia: il SAP Big Data Truck, dal 22 settembre al 2 ottobre, toccherà le città di Torino, Varese, Milano, Bologna, Treviso, Pontedera e Roma incontrando grandi aziende italiane e organizzando inoltre un incontro riservato alle startup grazie alla collaborazione di H-Farm.

Il Big Data Truck porterà in giro per l'Europa e l'Italia in particolare tre demo inerenti al mondo dello sport, al mondo retail e a quello della manutenzione predittiva: sono tutti e tre settori che permettono di comprendere a fondo e concretamente i vantaggi e le potenzialità dei Big Data.

Per il mondo dello sport SAP porta in scena SAP Match Insights, una soluzione attualmente già adottata con successo dalla Nazionale Tedesca di calcio e basata sulla piattaforma Big Data SAP HANA. In una partita di calcio vengono generati oltre 60 milioni di dati che grazie a SAP Match Insights, che si avvale di un sistema di telecamere digitali altamente sofisticate, possono essere registrati per essere analizzati e incrociati in un secondo tempo, consentendo così al team tecnico della squadra di calcio di cogliere elementi e sfumature del gioco della propria squadra e degli avversari che mediante una normale registrazione televisiva passerebbero inosservati.

Non solo grandi moli di dati, ma anche grande varietà: diventa quindi imprescindibile la realizzazione di interfacce che permettano all'utente finale di poter interagire in maniera immediata e comprendere al meglio le informazioni più importanti per i propri scopi.

La varietà e la quantità di dati in gioco in questo frangente è la stessa con cui un'azienda può trovarsi ad avere a che fare nelle sue ordinarie attività. Ecco quindi che l'analisi dei Big Data permette di comprendere meglio l'efficienza del proprio business, andando a delineare quelle aree dove è necessario ottimizzare dei processi o delle operazioni, così come anticipare eventuali esigenze del pubblico ancora non emerse in maniera esplicita.

Il saper comprendere tempestivamente le esigenze del pubblico è un aspetto esemplificato in maniera molto efficace dalla dimostrazione che ha visto protagonista una "Smart Vending Machine", ovvero un distributore automatico di beni di consumo che ha la capacità di adattare l'erogazione dei propri prodotti sulla base di eventi e circostanze esterne: riconoscendo ad esempio l'utente che al momento si trova dinnanzi ad essa oppure proponendo offerte speciali per spingere un determinato prodotto (magari grazie ad un sistema di reportistica mostrato in tempo reale all'azienda che commerciano il relativo prodotto). L'obiettivo diventa quindi quello di realizzare un'esperienza utente personalizzata, sulla base di metodi di profilazione e di algoritmi basati sulla contestualizzazione.

Ma in questo caso i Big Data diventano una risorsa importante anche lato backend, grazie a sistemi di monitoraggio che sono in grado di anticipare eventuali problemi del distributore automatico e segnalando la necessità di manutenzione prima che un malfunzionamento possa verificarsi ed evitando, così, disservizi che potrebbero portare a costi o perdite ed ottimizzare le prestazioni ed i servizi.

Sul SAP Big Data Truck questo caso d'uso è stato esteso alla manutenzione delle pompe idrauliche: un sistema che permette all'operaio manutentore di controllare sullo smartphone o sul tablet le condizioni di funzionamento di un sistema di distribuzione dell'acqua, monitorando ad esempio l'usura di componenti e decidendo se e quando intervenire con la sostituzione di parti. Incrociando le informazioni con quelle provenienti, ad esempio, dal database dei progetti CAD dei vari dispositivi in esercizio diventa possibile pianificare la sostituzione in anticipo e conoscere in maniera rapida che tipo di operazione è richiesta.

Maggiori informazioni sulle tappe italiane del SAP Big Data Tour sono disponibili a questo indirizzo.


23.15 | 0 komentar | Read More

Individuato omaggio ad Halo all'interno di Destiny

Written By komlim puldel on Rabu, 17 September 2014 | 23.15

Destiny è disponibile già da qualche giorno, ciò significa che milioni di giocatori stanno esplorando i suoi mondi, e tra loro c'è sempre qualcuno col pallino della ricerca degli easter egg. E proprio uno di questi giocatori sembra aver trovato un furtivo riferimento ad Halo, l'opera più celebre di Bungie, all'interno del suo ultimo sparatutto.

L'utente SmokingGhost, esplorando i Trenchworks su Marte, ha notato che guardando una torre di comando dalla giusta angolazione, l'edificio assomiglia molto all'iconico casco di Master Chief:

News

Fin dalla pubblicazione di Destiny da parte di Activision, con la proprietà di Halo passata dalle mani di Bungie a quelle di Microsoft, molti si aspettavano di ritrovare omaggi simili da parte dello sviluppatore per il suo primo masterpiece. A voi giudicare quanto sia forzata la segnalazione, per noi l'eccessiva somiglianza è quantomeno sospetta.

Attendiamo l'avvistamento di un Warthog su Venere...


23.15 | 0 komentar | Read More

ICQ

scheda aggiornata 3 ore fa

Instant messenger estremamente completo. Alla tradizionali funzioni di invio e ricezione messaggi o files. si affinca la possibilità di instaurare un contatto in chat privata con un proprio contatto. Sono state introdotte innovative funzioni per la gestione della telefonia basata su protocollo IP. E' inoltre possibile inviare sms a telefoni cellulari. L'interfaccia grafica è semplice, intuitiva e può essere ottimizzata in due versioni: semplice (a disposizione le funzioni base) o avanzata (adatta ad utenti un pò più esperti.


23.15 | 0 komentar | Read More

Glary Utilities

scheda aggiornata 3 ore fa

Glary Utilities integra una serie di strumenti utili alla pulizia, manutenzione e ottimizzazione del proprio PC. Molte operazioni reso possibili da Glary Utilities possono essere compiute anche dagli strumenti standard messi a disposizione dal proprio sistema operativo, ma questo tool rende il tutto più semplice e a portata di mano.


23.14 | 0 komentar | Read More

Da Thecus i primi NAS con Windows Storage Server 2012 R2 Essential

E' Thecus la prima azienda ad annuciare soluzioni NAS basate su sistema operativo Windows Storage Server 2012 R2 Essentials, la proposta Microsoft per la gestione efficiente di sistemi NAS destinati principalmente all'utilizzo nelle piccole e medie imprese.

A partire dal mese di Ottobre i dispositivi Thecus W2000 (2 cassettini per hard disk da 3 pollici e 1/2), W4000 (4 cassettini) e W5000 (5 cassettini) saranno proposti in abbinamento al sistema operativo Microsoft. La sua presenza permetterà di facilitare l'integrazione sul NAS di applicazioni e servizi Microsoft basati su cloud, comeMicrosoft Office 365 e Microsoft Azure.

Peter Han, Vice President of Worldwide OEM Marketing di Microsoft, ha dichiarato che "il software Windows Storage Server 2012 R2 Essentials permette alle PMI di proteggere, centralizzare, organizzare e consultare i propri dati utilizzando quasi qualsiasi tipo di dispositivo. Riteniamo che la disponibilità del nostro software sui NAS di Thecus costituirà un'eccellente soluzione per tutte quelle piccole imprese che hanno la necessità di proteggere i dati ottimizzando al contempo le loro risorse attraverso un'offerta ibrida, on premise e connessa alla cloud."

Proposte di questo tipo, nell'ottica di Thecus, mirano ad offrire alle piccole e medie imprese soluzioni di storage locale che possano venir facilmente adattate anche ad utilizzi in scenari di storage di tipo ibrido, nei quali cioè l'archiviazione in rete locale venga abbinata allo storage cloud. I 3 NAS Thecus W2000, W4000 e W5000 sono basati su piattaforma hardware Intel Atom con doppia porta LAN e un minimo di 2 Gbytes di memoria di sistema.


23.14 | 0 komentar | Read More

Apple iOS 8, le 10 novità più importanti del nuovo OS per iPhone e iPad

iOS 8 è un appuntamento particolarmente importante per Apple. Dopo la rivisitazione grafica della precedente versione in cui si è abbandonato lo scheumorfismo tanto caro al dimenticato Scott Forstall, Apple cerca di rendere più aperta ed espandibile la propria piattaforma mobile, introducendo alcune novità particolarmente attese.

iOS 8

L'ecosistema si espande con oltre 4.000 API che permettono ad iPhone ed iPad di interfacciarsi con innumerevoli dispositivi legati al mondo del fitness (HealthKit) e alla domotica (HomeKit), ma anche nuove funzionalità a cui gli sviluppatori possono accedere con TouchID, iCloud, le fotocamere e molto altro. Di seguito riportiamo quelle che a nostro avviso sono le novità di maggiore rilievo di iOS 8.

Continuity

iOS 8, Continuity

Il punto di forza di iOS è il solido ecosistema (proprietario) di cui fa parte, con il quale ogni singolo dato può essere sincronizzato fra computer della serie Mac e dispositivi mobile collegati. iOS 8 permette di portare l'ecosistema ad un livello ancora più elevato, in cui molte funzioni possono essere iniziate sul desktop e terminate con lo smartphone, e viceversa, senza particolari interazioni da parte dell'utente. Stai scrivendo un'email con il tuo Mac? Grazie a Continuity puoi, per l'appunto, continuare a farlo con lo smartphone semplicemente accedendo all'applicazione nativa. È inoltre possibile rispondere sul Mac o su iPad ad una chiamata in arrivo su iPhone, qualora i dispositivi fossero tutti collegati alla stessa rete Wi-Fi. Grazie a Continuity, AirDrop funziona anche fra Mac e dispositivi iOS. Per chi utilizza un sistema Mac, Continuity è sicuramente la novità di maggiore rilievo di tutta la release.

Salute

iOS 8, app Salute

Apple ha aggiunto una nuova app fra quelle installate nativamente su iOS 8. Il suo compito è quello di misurare e valutare la costanza e i risultati dell'allenamento fisico dell'utente, e le abitudini di sonno. A differenza di molte altre tecnologie proprietarie di Apple, Salute viene proposta con un tool per sviluppatori che consente a molti accessori di terze parti di interfacciarsi con l'applicazioni in modo da caricare dati sensibili altrimenti poco pratici da inserire manualmente. Questo permetterà, inoltre, di utilizzare accessori specifici e di valutare dati più accurati rispetto a quelli ottenibili tramite i sensori del dispositivo.

Tastiere aggiuntive

iOS 8, tastiere aggiuntive

Il punto forte di iOS non è mai stato il suo livello di personalizzazione software. Sebbene iOS 8 non sia in grado di arrivare ai livelli di Android, sono stati mossi considerevoli passi in avanti. Una delle novità più evidenti sarà rappresentata dalle tastiere personalizzabili: gli utenti potranno scaricare e installare da App Store le tastiere aggiuntive, che potranno avere anche funzionalità in più, come tecnologie proprietarie per i testi predittivi. Sarà possibile avere, quindi, l'acclamata tecnologia Swype, già di successo su Android, anche su iPhone, ed è lecito attendersi ulteriori sviluppi una volta che gli sviluppatori entreranno in sintonia con la novità.

Estensioni

Le estensioni sono una fra le novità di maggiore rilievo dell'intera nuova versione di iOS. In precedenza le singole applicazioni venivano lanciate in sandbox isolate, in modo tale che non fosse possibile effettuare uno scambio di dati fra di loro. La funzionalità Estensioni consente di fare da intermediario fra due applicazioni, in modo che possano comunicare sulla base delle regole definite dallo stesso sviluppatore, che può decidere come il proprio contenuto può essere visto, condiviso o come può interagire mediante l'altra applicazione. Questo significa che le applicazioni possono aggiungere tool per la condivisione, cercando comunque di mantenere alcuni limiti per mantenere la proverbiale sicurezza di un sistema a sandbox separate.

Widget

Forse la feature più "scopiazzata" da Android, nonché uno dei simboli distintivi di quest'ultimo. Su iOS 7 le app native mostrano alcune informazioni sul Centro Notifiche, tuttavia gli sviluppatori di terze parti non hanno mai avuto modo di accedere in maniera diretta, se non con le notifiche, a quella schermata. Si è posto rimedio con iOS 8 che, grazie alla funzionalità Estensioni, consente la visualizzazione di widget sviluppati appositamente anche sul Centro Notifiche. A differenza di Android, infatti, i widget non verranno visualizzati sulla Home ma su una schermata richiamabile con uno swipe dall'alto verso il basso solo quando necessari.

Messaggi

iOS 8, Messaggi

Messaggi viene ampliata con nuove funzionalità. Quella che sul nascere era una semplice applicazione per l'invio di SMS, su iOS 8 consentirà di inviare messaggi vocali e video. Sarà inoltre possibile inviare la propria posizione, utilizzando le tecnologie di geolocalizzazione del dispositivo, oltre a rinominare i nomi dei gruppi. Si tratta di novità già consentite da tempo da altre opzioni per la messaggistica istantanea, ma che di certo fanno comodo se disponibili sull'app nativa già preinstallata al primo avvio.

Foto

iOS 8, Foto

L'app Immagini viene rinominata in Foto e ottiene un corposo ammodernamento con nuove funzionalità aggiuntive. Sarà possibile personalizzare le ricerche, in modo da trovare una foto specifica in base al luogo o al momento in cui è stata scattata, o in base all'album in cui si trova. L'utente potrà inoltre salvare alcune foto come preferite, oltre ad accedere a numerosi tool per una basilare post-produzione "on-the-go" direttamente dall'applicazione. iOS 8 introduce una nuova modalità per la registrazione di video time-lapse, particolarmente efficace soprattutto se disponiamo di un cavalletto.

iCloud

iOS 8, iCloud Drive

Il servizio di cloud storage di Apple diventa sempre più simile a Dropbox e Google Drive, anche se non ne raggiunge gli stessi livelli di personalizzazione e completezza. La funzionalità Photo Library permette adesso di immagazzinare tutte le foto all'interno del servizio, permettendone la visualizzazione anche tramite web, e non solo sui dispositivi iOS, Mac o Windows. iCloud permette adesso di aprire qualsiasi tipologia di documento.

Condivisione In famiglia

Si tratta di una feature voluta dalle tante associazioni per la tutela dei consumatori, a cui Apple non ha esitato a rispondere. In Famiglia è una nuova funzionalità che permette ad un massimo di sei membri di condividere gli acquisti operati sul dispositivo iOS. Sarà possibile condividere anche calendari e album fotografici fra gli utenti, mentre un utente del gruppo potrà decidere se approvare gli acquisti effettuati dagli altri dispositivi.

Siri

Siri si amplia con numerose e interessanti funzionalità. Prima fra tutte la possibilità di richiamare l'assistente vocale mediante l'uso esclusivo della voce, attraverso il comando "Hey Siri", inoltre viene implementata il riconoscimento delle singole parole "in streaming", ovvero le singole parole verranno riconosciute subito dopo averle pronunciate, senza avere la necessità di concludere la frase. Siri adesso riesce a riconoscere le canzoni, sfruttando l'algoritmo del celebre Shazam, mentre darà la possibilità di acquistare contenuti via iTunes direttamente dall'interfaccia dell'assistente vocale.

Se alcune delle caratteristiche di iOS 8 appaiono sin da subito molto interessanti, come Continuity, altre sanno di già visto. Lo scorso giugno, dopo l'annuncio al pubblico di iOS 8, avevamo pubblicato questo pezzo, in cui scrivevamo le 12 feature che iOS 8 ha ripreso da Android.


23.14 | 0 komentar | Read More

RemoveIT Pro

scheda aggiornata 2 ore fa

RemoveIT Pro individua e rimuove file pericolosi, spyware, malware, virus, worm, trojan e adware che altri popolari software antivirus non riescono ad eliminare.


23.14 | 0 komentar | Read More

Goat Simulator: il simulatore di capre disponibile su iOS e Android

Coffee Stain ha rilasciato Goat Simulator su App Store e Google Play, dopo averlo annunciato su Twitter. Atteso per il 18 settembre, il simulatore di capre è già disponibile al download per le due piattaforme al prezzo di 4,49€. L'obiettivo del gioco è quello di superare le missioni cercando di causare la più elevata distruzione possibile nell'ambiente di gioco.

Goat Simulator

"Goat Simulator è l'ultima tecnologia di simulazione di una capra", si legge su App Store, in cui già la descrizione ci introduce nell'atmosfera goliardica del titolo. Si tratta di un gioco divenuto particolarmente celebre grazie - o a causa, punti di vista - di alcuni youtuber, che hanno pubblicato sul social media network video-gameplay dai contenuti quanto meno assurdi.

Da citare, assolutamente, il disclaimer dello sviluppatore: "Goat Simulator è un gioco completamente stupido e, sinceramente, dovresti spendere i tuoi soldi in qualcos'altro, come un hula hoop, una pila di mattoni, o forse racimolare soldi con i tuoi amici e comprare una vera capra", disclaimer che ci sentiamo di approvare pienamente. Una caratteristica distintiva è la presenza di "milioni di bug" che, a parte quelli che portano ad un crash dell'applicativo, a detta dello sviluppatore aiutano a rendere il "simulatore" più divertente.

Goat Simulator è disponibile su App Store e compatibile per iPhone 4S e successivi, iPod di quinta generazione e iPad 2 e successivi. Sul fronte Android, il gioco è compatibile con i dispositivi 4.0.3 e superiori e può essere scaricato a questo indirizzo su Google Play Store.


23.14 | 0 komentar | Read More

5 milioni di account Google compromessi: credenziali diffuse online

Written By komlim puldel on Rabu, 10 September 2014 | 23.15

Cinque milioni di account Google, con le relative credenziali d'accesso, sono apparsi in un forum di sicurezza informatica russo. Quanto successo segue iniziative malevole simili che hanno portato, nei giorni scorsi, al rilascio di informazioni sensibili degli utenti di alcuni servizi web del paese.

Secondo quanto riportato da CNews, il file di testo contenente la presunta compromissione dei dati degli account è stata pubblicata martedì sulla board Bitcoin Security. Al suo interno venivano celate circa 4,93 milioni di voci, che l'amministrazione del servizio web ha provveduto a censurare. Sono state già eliminate tutte le password, mantenendo però i login in modo da verificare se l'account di un determinato utente sia stato coinvolto all'interno dell'hack.

Si tratta soprattutto di utenti Google, gli stessi con cui si accede a Gmail, Google+ e agli altri prodotti offerti dal gigante del web. A pubblicare il file è stato l'utente noto con il nickname tvskit, che ha affermato inoltre che almeno il 60% delle voci è affidabile. Alcuni utenti coinvolti nell'accaduto hanno in seguito confermato la validità dei dati ad essi relativi.

La divisione russa di Google si è detta già al lavoro per indagare sul leak, consigliando agli utenti dei propri servizi di modificare le credenziali d'accesso utilizzando password complesse e abilitando la verifica in due passaggi per proteggere ulteriormente il proprio account. La Russia aveva già vissuto una situazione simile solamente pochi giorni fa, in cui erano apparsi i dati d'accesso di rispettivamente 4,66 e 1,26 milioni di utenti di Mail.ru e Yandex.

Nei casi dei giorni scorsi, tuttavia, le società coinvolte avevano dichiarato che la stragrande maggioranza dei dati trapelati erano obsoleti, non corretti o di utenti sospesi per via di comportamenti sospetti. Inoltre, nessun database è stato violato con attacchi diretti alle aziende, ma le credenziali trapelate facevano parte di una manovra di phishing perdurata anni, e altre forme di violazioni dirette nei confronti degli utenti.


23.15 | 0 komentar | Read More

Fujinon XF50-140mm F2.8 R LM OIS WR: il tele tuttofare tropicalizzato F2.8

Fujinon XF50-140mm F2.8 R LM OIS WR: il tele tuttofare tropicalizzato F2.8

"Novità in casa Fujifilm: XF50-140mm è il nuovo zoom della serie X ad alte prestazioni, resistente alle intemperie, con luminosità F2.8 per tutta la lunghezza focale e stabilizzatore d'immagine. Dotato di "Triple Linear Motor", è pensato per essere utilizzato in coppia con la mirrorless X-T1"

Anticipando il Photokina, Fujifilm ha presentato diverse novità, fra cui un interessante obiettivo di alta qualità pensato per fare coppia con la mirrorless X-T1, resistente alle intemperie. Questa caratteristica è infatti ripresa anche per il nuovo Fujinon XF50-140mm F2.8 R LM OIS WR, la cui lunghezza focale è corrispondente a 76-213mm nel formato 35mm. Stabilizzazione di immagine e apertura minima fissa su tutta l'escursione pari a F.2.8 lo rendono paragonabile ai celebri 70-200mm degli altri marchi famosi del settore che ricaodno nella categoria professionale, a riprova di come Fujifilm voglia fare sul serio nel settore mirrorless.

Fujifilm

La struttura ottica è costituita da 23 elementi in vetro in 16 gruppi, di cui cinque lenti ED e una lente Super ED a bassa dispersione. Inoltre, il trattamento con la nuova tecnologia Nano-GI (Gradient Index) assicura elevate performance ottiche, andando a confermare la natura top di gamma di questo nuovo obiettivo. Come già accennato, l'obiettivo vanta una finitura resistente alle intemperie e alla polvere e può funzionare con temperature fino a -10°C.

Come per gli altri obiettivi XF della casa, il diaframma è un sette lamelle arrotondate, pensato per ottenere un morbido effetto "bokeh". Il meccanismo interno dello zoom non cambia la lunghezza fisica dell'obiettivo, quindi il suo bilanciamento rimane uguale per tutte le lunghezze focali. Integrato troviamo quello che Fujifilm chiama "Triple Linear Motor", pensato per avere a disposizione un autofocus molto rapido e al contempo silenzioso. Scontata la presenza del selettore fuoco manuale (MF) - fuoco automatico (AF), mentre la funzione AF+MF consente la messa a fuoco manuale senza soluzione di continuità: dopo la pressione del pulsante di scatto per l'autofocus del soggetto, è possibile la regolazione fine utilizzando la ghiera di messa a fuoco manuale.

Fujifilm XF50-140mm F2.8 R LM OIS WR sarà in vendita da dicembre 2014 al prezzo suggerito al pubblico di 1.549,99 Euro Iva inclusa, mentre la variante con differente finitura Fujifilm X-T1 Graphite Silver Edition sarà in vendita da novembre 2014 al prezzo suggerito al pubblico di 1.499,99 Euro Iva inclusa.


Commenti (3)


23.15 | 0 komentar | Read More

iTunes 11

scheda aggiornata 2 ore fa

Tool di Apple che permette di generare, gestire e archiviare tracce audio in differenti formati, oltre ad accedere a iTunes Store per acquistare canzoni.


23.14 | 0 komentar | Read More

Microsoft interessata allo sviluppatore di Minecraft con un'offerta di 2 miliardi di dollari

Microsoft sarebbe vicina al perfezionamento degli accordi per l'acquisizione di Mojang AB, lo sviluppatore dietro Minecraft. Sul piatto delle trattative sarebbe stata gettata un'allettante offerta di 2 miliardi di dollari. La potenziale cessione segnerebbe tuttavia un radicale cambiamento di filosofia per la software house svedese e per il suo fondatore, Markus "Notch" Persson, che si è sempre schierato contro i grandi colossi del mercato videoludico.

Minecraft

La notizia sulle trattative fra le due società arriva dal Wall Street Journal, che a sua volta è stato informato da "una persona che conosce i fatti". Entrambe le società hanno rifiutato di commentare sulle novità ma, se venisse confermata, l'acquisizione di Mojang rappresenterebbe il primo accordo multimiliardario di Microsoft dall'arrivo di Satya Nadella come CEO.

Minecraft è un "gioco sandbox", ovvero un titolo che permette al giocatore di agire liberamente all'interno del mondo di gioco. Inizialmente era incentrato solo sull'esplorazione e la costruzione, ma si è evoluto in seguito dando la possibilità al giocatore di addentrarsi in varie modalità di gioco e nel crafting di oggetti di varia natura. Minecraft può essere anche "moddato", ed è già disponibile su iOS, Android, PlayStation 4 e Xbox One, oltre che su PC.

La possibile cessione di Mojang ad una grossa multinazionale come Microsoft sorprende per molti versi. La società non ha ceduto a parecchi investimenti nel corso degli anni, rifiutandosi di collaborare con realtà lontane dal proprio modus operandi. Lo stesso Persson è stato in trattativa con Oculus Rift, troncando ogni legame dopo che quest'ultima si è venduta a Facebook.

Tuttavia, Mojang non ottiene proventi dalla proprietà di Minecraft esclusivamente attraverso il videogioco. Attraverso accordi commerciali con Scholastic, Warner Bros e Lego, ha infatti espanso la proprietà intellettuale in altri settori e categorie d'utenza. Solo nel 2013, Mojang ha avuto un profitto di 115 milioni di dollari, mentre in assoluto sono state vendute oltre 50 milioni di copie di Minecraft in tutto il mondo dal lancio.

Gli obiettivi di Microsoft appaiono chiari a Bloomberg: il colosso di Redmond crede di poter rinvigorire le finanze di Mojang espandendo la base d'utenza di Minecraft, e promuovendo ulteriori accordi di licenza per giocattoli e film incentrati sul brand. Sembra inoltre che dopo la cessione Persson possa abbandonare la società, lasciando Minecraft nelle mani di Microsoft contro il volere dei milioni di fan del celebre videogioco.


23.14 | 0 komentar | Read More

Niente iWatch per i mancini? Non è vero, ecco perché

L'ironia e la frustrazione degli utenti si è scatenata su Apple ieri sera dopo la presentazione di Watch. In un primo momento è sembrato infatti che lo smartwatch fosse poco pratico per gli utenti mancini per via della disposizione della Digital Crown, la rotella con cui gestire gran parte delle funzionalità del dispositivo.

Apple Watch

Quando indossato al polso destro, infatti, la Digital Crown si trova in una posizione sconveniente per l'uso con la mano sinistra, costringendo - almeno così si è pensato in un primo momento - l'utente a contorsioni poco gradevoli all'atto pratico. I video rilasciati da Apple hanno esacerbato i dubbi degli utenti, dal momento che tutti gli attori indossavano lo smartwatch sul braccio destro.

Ad esasperare - per poi chiarire in un secondo momento - la situazione è stato Slashgear, che sosteneva che Apple Watch fosse un dispositivo pensato solo per i destrorsi, con una probabile soluzione imminente da parte di Apple, probabilmente anche prima del lancio. Con un aggiornamento, tuttavia, è stato lo stesso celebre sito web a fare chiarezza sulla situazione. Riportiamo pertanto la parte in cui si specifica che Watch è, naturalmente, un dispositivo "compatibile" con tutti gli utenti.

"Si scopre così che Apple Watch funziona davvero in due modi. Apple ci ha informato che nella configurazione iniziale si può scegliere l'orientamento del quadrante in base a come l'orologio verrà indossato, rendendolo comodo anche per i mancini. I cinturini sono sostituibili pure, in modo che gli stessi non siano rivolti dalla parte sbagliata.

Buone notizie per tutti i soggetti coinvolti, ma come molti fra gli accessori esistenti, i mancini dovranno approcciarsi ad un design pensato per i destrorsi. La Digital Crown sarà sulla parte inferiore del lato sinistro dell'orologio quando Watch sarà indossto sul polso destro."


23.14 | 0 komentar | Read More

iPhone 6 e Watch: tutti i video dell'evento di presentazione

Apple utilizza un modo di raccontare il prodotto unico. Attraverso una sapiente conoscenza della macchina del marketing, la società ha promosso nel corso degli anni decine di dispositivi elettronici in un modo personale ed intriso di emozioni. Proprio per questo vi proponiamo i nove video caricati da Apple su YouTube che descrivono nel dettaglio i prodotti apparsi ieri per la prima volta sul palco del Flint Center, iPhone 6, iPhone 6 Plus e Watch.

Perspective è il video con cui è stato aperto l'evento e racconta in maniera emotiva il percorso seguito da Apple per i nuovi prodotti; inoltre troviamo il video di introduzione degli iPhone 6 e di Watch, gli spot pubblicitari e Diversity.


23.14 | 0 komentar | Read More

iOS 8 disponibile dal 17 settembre: i prodotti compatibili

Oltre agli annunci realtivi ai nuovi dispositivi quali iPhone 6, iPhone 6 Plus e Apple Watch, il colosso di Cupertino non ha mancato, in occasione dell'evento di ieri sera, di far sapere quando verrà ufficialmente rilasciato l'aggiornamento alla versione 8 del proprio sistema operativo mobile iOS. I possessori dei dispositivi compatibili con l'aggiornamento saranno quindi felici di sapere che dal prossimo 17 settembre potrenno finalmente godere delle novità portate in dote da questa ultima versione del software.

L'aggiornamento è ovviamente del tutto gratuito e nella lista dei dispositivi compatibili spunta a sorpresa anche iPhone 4S. Ecco quali sono i prodotti compatibili secondo l'annuncio del produttore nord-americano:

-iPhone 4S, iPhone 5, iPhone 5S, iPhone 5C e ovviamente i due nuovi iPhone 6 e 6 Plus

-iPod solo i Touch di quinta generazione

-iPad 2, iPad con Retina, iPad Air, iPad Mini e iPad Mini con Retina Display

I dispositivi esclusi sono quindi al momento gli iPhone 4, 3G e 3GS, gli iPod Touch precedenti alla quinta generazione e gli iPad di prima generazione.

Molte le novità relative al nuovo iOS 8, a partire da un rinnovamento del deisgn fino a un nuovo kit SDK con addirittura 4000 nuove API, passando per alcune nuove applicazioni come l'app Salute e iCloud Drive.

Non ci resta quindi che attendere ormai meno di una setttimana per vedere il nuovo OS mobile Apple all'opera.


23.14 | 0 komentar | Read More
techieblogger.com Techie Blogger Techie Blogger