Diberdayakan oleh Blogger.

Popular Posts Today

Firefox 22

Written By komlim puldel on Rabu, 26 Juni 2013 | 23.15

HWfiles.it è un canale di Hardware Upgrade, testata giornalistica con registrazione tribunale di Varese, n. 879 del 30/07/2005. Iscrizione ROC n° 13366 - Ulteriori informazioni.

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo redazione@hwupgrade.it

© 1997 - 2013 - Hardware Upgrade S.r.l. P.iva: 02560740124


23.15 | 0 komentar | Read More

HWiNFO32

scheda aggiornata 2 ore fa

Valutazione

Media Voti

         

su 5 votazioni

HWiNFO32 è un tool diagnostico che supporta tutto l'hardware del proprio PC, permettendo di evidenziare in dettaglio quali ne siano i componenti utilizzati.

Di seguito le novità introdotte nella versione 4.14:

  • Added support of additional CHiL/IR VRs on GPU.
  • Fixed enumeration of GPUs disabled by nVidia Optimus.
  • Fixed freezing of Synaptics SMBus touchpads on Intel chipsets.
  • Merged and rearranged nVidia Internal GPU sensor with NVAPI.
  • Added AMD Radeon HD 7790.
  • Added nVidia GeForce GTX 650 Ti Boost.
  • Added monitoring of D3D Usage on AMD, nVidia and Intel GPUs (covers Direct3D only).
  • Improved enumeration of RAID arrays, added RAID status reporting.
  • Enhanced sensor monitoring on nVidia nForce 790i reference mainboards (Zotac, EVGA, XFX, etc).
  • Enhanced support of AMD GCN2 family GPUs.
  • Added monitoring support for On Semi NCP81022 on GPU.
  • Added nVidia GF119 models: GeForce 705M.
  • Added nVidia GK104 models: Quadro K2 USM, Tesla K2 USM, GRID K520, GeForce K2 USM, NVS K2 USM.
  • Added nVidia GK106 models: GeForce GTX 760M, 765M, 770M.
  • Added nVidia GK107 models: Tesla K1 USM, Quadro K1 USM, GeForce GT 740M, 745M, 750M, GeForce K340 USM, NVS K1 USM, GRID K340, NVS 1000.
  • Added nVidia GK110 models: GeForce GTX Titan LE, Tesla K20, Tesla K20X.
  • Added nVidia GK208 models: GeForce GT 730M, 735M, 740M.

23.14 | 0 komentar | Read More

Mozilla Thunderbird 17

HWfiles.it è un canale di Hardware Upgrade, testata giornalistica con registrazione tribunale di Varese, n. 879 del 30/07/2005. Iscrizione ROC n° 13366 - Ulteriori informazioni.

Per eventuali segnalazioni, inviare una mail all'indirizzo redazione@hwupgrade.it

© 1997 - 2013 - Hardware Upgrade S.r.l. P.iva: 02560740124


23.14 | 0 komentar | Read More

CCleaner

scheda aggiornata 1 ora fa

Valutazione

Media Voti

         

su 6 votazioni

Software che permette di eliminare dal proprio sistema files inutili, come ad esempio file temporanei, informazioni legate alla history del browser, ai files recentemente aperti. Non mancano poi strumenti per agire sui programmi avviati allo startup o per disinstallare applicazioni; questi tools ovviamente vanno usati solo se le consuete modalità di disinstallazione non hanno garantito il risultato sperato. Queste le principali modifiche introdotte dall'ultima release:

What's New:

- Added Firefox 7.0 Beta support.
- Added Firefox 6.0 Final support.
- Added IE 9.0.2 support.
- Added Safari 5.1 binarycookies file cleaning and management.
- Added cleaning for MS Search, Cached Fonts, RegEditX,
SpeedBit DAP, Spyware Terminator, SUPERAntiSpyware,
Acrobat Distiller 10 and Foxit Reader 5.0.
- Improved cleaning for Internet Download Accelerator.
- Improved Opera 9 Last Download Location cleaning.
- Improved accuracy and reliability for free space and entire drive wiping.
- Improved Safari local storage cleaning.
- Improved Google Chrome "Saved Form Information" and "Saved Passwords" cleaning.
- Updated various translations.
- Minor optimization tweaks.

23.14 | 0 komentar | Read More

Reg Organizer

scheda aggiornata 1 ora fa

Valutazione

Media Voti

         

su 0 votazioni

Utility per la visualizzazione e modifica del registro di configurazione e dei file .INI.
Questo software mette a disposizione potenti tools per la ricerca di chiavi, la rimozione e la sostituzione.
Le funzionalità disponibili sono molto utili e permettono elevate personalizzazioni al sistema. L'interfaccia grafica è molto curata, ma in alcuni casi risulta pesante e complica un pò la ricerca delle funzionalità stesse che si "perdono" nel marasma dei menù, sottomenù, panneli ecc.
Considerando la tipologia di files su cui agisce, questo software è consigliabile solo ad utenti esperti.


23.14 | 0 komentar | Read More

Posta Elettronica Certificata: tempo fino al 30 giugno

La posta elettronica o email, strumento di comunicazione usatissimo oggi, deriva dalle evoluzioni di un sistema di messaggistica nato all'inizio degli anni '70 contemporaneamente con ARPANET, ovvero i prodromi di ciò che oggi è il World Wide Web. Fu Ray Tomlinson a definire un sistema che servisse alle università per comunicare tra di loro e proprio a Tomlinson si deve l'introduzione e l'uso dell'elemento più distintivo della posta elettronica, l' @ ("at" o più amichevolmente "chiocciola") che servì per identificare a quale computer potesse essere raggiungibile il destinatario: nel 1971 fu inviato dallo stesso Tomlinson il primo messaggio di posta elettronica della storia.

Evolutasi e affinatasi nel corso degli anni successivi, ma rimasta sostanzialmente molto simile al concetto iniziale, la posta elettronica è divenuto uno dei servizi più utilizzati sul web e rappresenta di fatto la declinazione digitale della posta cartacea a cui tutti siamo abituati, offrendo tuttavia qualche vantaggio aggiuntivo di non poco conto, come l'immediatezza della comunicazione e la possibilità di allegare qualsiasi tipo di documento digitale. I messaggi di posta elettronica vengono recapitati in maniera pressoché istantanea (al netto di disservizi, in particolari casi potrebbe verificarsi un ritardo nel recapito fino a qualche ora), una caratteristica che ha innescato una rivoluzione nel modo di comunicare tra le persone nel mondo.

Lo strumento della posta elettronica si è quindi facilmente diffuso, da ormai diversi anni, come efficace mezzo di comunicazione anche nel mondo del lavoro anche parallelamente alla spinta in direzione della dematerializzazione, ovvero quel complesso processo di modalità operative che ha come fine ultimo l'intera digitalizzazione del processo documentale di un'azienda eliminando il documento materiale-cartaceo e tutte le difficoltà gestionali, operative e logistiche ad esso associate.

Nel panorama italiano, qualche anno fa, si è avvertita l'esigenza di definire un sistema in grado di assegnare ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore giuridico di una raccomandata cartacea e cioè la produzione di una ricevuta digitale in grado di certificare l'avvenuta consegna del messaggio. E' così nata nel 2005 la Posta Elettronica Certificata (di seguito PEC), un sistema nazionale per la certificazione della consegna dei messaggi di posta elettronica. Valido solamente nel contesto giuridico nazionale, il sistema della PEC, si basa comunque su standard internazionali IETF e ISO e nel mese di aprile 2011 mediante il documento RFC 6109 redatto da Francesco Gennai, Alba Shahin, Claudio Petrucci e Alessandro Vinciarelli, l'architettura e i protocolli PEC sono stati resi accessibili alla comunità internazionale del Web. La PEC unisce così tutti i vantaggi della posta elettronica tradizionale (immediatezza e facilità di consultazione, semplicità di archiviazione digitale) alla tracciabilità di una raccomandata cartacea.

Fra pochi giorni, precisamente il 30 giugno 2013, tutte le imprese individuali ed i professionisti iscritti al Registro delle Imprese avranno l'obbligo di dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata. Si tratta di una normativa contenuta nel DL 179/2012 e che ha lo scopo di promuovere l'impiego di questo sistema di comunicazione per procedere a passo più spedito verso il traguardo della dematerializzazione, un importante obiettivo contenuto anche nell'Agenda Digitale Italiana.

Per dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata è necessario rivolgersi ai provider autorizzati a gestire un servizio di questo tipo. A differenza delle caselle di posta elettronica ordinaria, la PEC prevede un canone di gestione, di norma calcolato sulla base delle necessità di archiviazione e backup.


23.14 | 0 komentar | Read More

HWiNFO64

scheda aggiornata 1 ora fa

Valutazione

Media Voti

         

su 0 votazioni

HWiNFO64 è un tool diagnostico che supporta tutto l'hardware del proprio PC, permettendo di evidenziare in dettaglio quali ne siano i componenti utilizzati. Compatibile con le versioni a 64bit dei sistemi operativi Microsoft Windows.

Di seguito le novità introdotte nella versione 4.14:

  • Added support of additional CHiL/IR VRs on GPU.
  • Fixed enumeration of GPUs disabled by nVidia Optimus.
  • Fixed freezing of Synaptics SMBus touchpads on Intel chipsets.
  • Merged and rearranged nVidia Internal GPU sensor with NVAPI.
  • Added AMD Radeon HD 7790.
  • Added nVidia GeForce GTX 650 Ti Boost.
  • Added monitoring of D3D Usage on AMD, nVidia and Intel GPUs (covers Direct3D only).
  • Improved enumeration of RAID arrays, added RAID status reporting.
  • Enhanced sensor monitoring on nVidia nForce 790i reference mainboards (Zotac, EVGA, XFX, etc).
  • Enhanced support of AMD GCN2 family GPUs.
  • Added monitoring support for On Semi NCP81022 on GPU.
  • Added nVidia GF119 models: GeForce 705M.
  • Added nVidia GK104 models: Quadro K2 USM, Tesla K2 USM, GRID K520, GeForce K2 USM, NVS K2 USM.
  • Added nVidia GK106 models: GeForce GTX 760M, 765M, 770M.
  • Added nVidia GK107 models: Tesla K1 USM, Quadro K1 USM, GeForce GT 740M, 745M, 750M, GeForce K340 USM, NVS K1 USM, GRID K340, NVS 1000.
  • Added nVidia GK110 models: GeForce GTX Titan LE, Tesla K20, Tesla K20X.
  • Added nVidia GK208 models: GeForce GT 730M, 735M, 740M.

23.14 | 0 komentar | Read More
techieblogger.com Techie Blogger Techie Blogger